domenica 7 maggio 2017

Il vero artigiano

Sono grata di fare un lavoro che mi permetta di incontrare persone speciali.
Artigiani che coltivano l'arte e la bellezza con passione, mantenendo viva la memoria storica del proprio "mestiere" che si sta perdendo in nome della modernità e della produzione in serie che tutto appiattisce.
Una di queste persone è Elena Rosso (elenarosso.com) artigiana e artista del vetro. Donna ligure che negli anni si è "conquistata un pezzetto di Murano", come lei dice, aprendovi il suo laboratorio.





Ieri siamo andati a trovarla con Chiara e Susanna Oikos per inseguire il sogno di Harold Montufar Handrade (institutoisais) di visitare Murano prima di tenere una conferenza all'Università Ca' Foscari.
L'artigianato italiano è conosciuto e invidiato in tutto il mondo ed è così che, anche in una piccola provincia tra le più povere del Sud della Colombia dove vive Harold, sia vivo il mito del vetro di Murano.
I veri artigiani sanno trasmetterti il loro lavoro attraverso parole, gesti e occhi che si accendono di passione e curiosità. Sanno essere umili, ospitali e accoglienti. Si raccontano con modestia e gratuità.
Elena è così. Ci ha fatto passeggiare per le vie di Murano raccontandoci ciò che è e soprattutto ciò che era l'isola, l'abbiamo accompagnata nei suoi incontri con i maestri del vetro e ci ha mostrato un po' del suo lavoro. Ci ha fatto stupire di fronte ai suoi gesti e gioire per la scoperta della materia 'vetro' e delle sue possibilità.
Attraverso i suoi aneddoti e quelli a lei trasmessi dai maestri, abbiamo ripercorso un po' la storia dell'arte del vetro e ci è apparso chiaro, guardando le tante (purtroppo) botteghe di cineserie, il valore inestimabile della storia che si sta perdendo.
La Serenissima difendeva il sapere dei maestri dell'isola impedendo loro di abbandonarla, pena la morte per mano di sicari. L'arte del vetro andava difesa, a tutti i costi. Oggi per soldi si svende il proprio sapere all'estero per avviare produzioni in serie a basso costo e guadagnare sul mito di Murano costruito nei secoli.
Sono grata di avere la possibilità di conoscere Artigiani veri che con il loro lavoro mantengono e preservano la memoria dell'arte. Ho visto lavorare Elena, l'ho sentita raccontare, ho visto la sua confidenza con grandi maestri dell'isola. Ci ha mostrato foto di uomini e donne di altri tempi al lavoro nelle fornaci e nelle conterie, di luoghi storici oramai abbattuti, ci ha aperto i libri e i cataloghi della sua libreria.
Ci ha in breve regalato la possibilità di un incontro vero e di una giornata speciale che ricorderemo. Credo che tornando in Colombia, Harold continuerà a coltivare il mito di Murano, non tanto per le numerose vetrine 'anonime' viste ma grazie all'incontro con una vera artigiana.


domenica 26 marzo 2017

Passi interconnessi...

PASSI INTERCONNESSI…
esposizione di mestieri d’arte
a cura di Chiara Trentin e Michele Pollini
presso la Torre dell'Orologio in Via Camillo Cavour 2 a Vittorio Veneto (TV)

Gli incontri che si incrociano in un percorso segnano tratti indelebili nella tua esistenza...diventano tasselli di un cammino esperienziale che si combinano e si fondono tra loro...nei miei passi di mestierante si sono susseguiti incontri che hanno avuto la capacità di meravigliarmi, con persone che hanno insita la capacità di emozionarsi e di far emozionare con la loro ricerca artistica.
In questo progetto espositivo provo a mettere assieme una raccolta di esperienze di amici artigiani e artisti...un contenitore di linguaggi intessuti tra loro nel tempo...collegati dai miei passi e dai loro...dove continuare ad instaurare dialoghi sul saper fare.

Viki Aldini | Shura Baggio | Ludovico Bomben | book-a-porter | Bottoni e non solo | Isa Castano | Maria Cecchella | Chimajarno | Ardit Derjaj | Eva Dub | Francesco Furlanetto | Il Retrobottega | Laboratorio Fuoritempo | Silvia Lepore | Stefano Ornella | Federica Pagnucco | Patricio Parada | Lorella Pozzi | Elena Rosso | Raffaele Santillo | Glenda Sburelin | Pierluigi Slis | Lucia Sorge | Michele Tajariol
poetessa Martina Toniolo post-mi


Inaugurazione venerdì ore 18.00 con concerto “Le canzoni che non canto” di Gerardo Pozzi

Apertura venerdì 31/03 18.00-21.00 sabato 01/04 11.00-20.00 domenica 02/04 10.00-19.00
ingresso libero

sostenitore Serravalle Viva

Passi interconnessi è un'iniziativa inserita in Arca dei Talenti II° Atto L'Arsenale dei Mestieri in occasione delle Giornate Europee dei Mestieri d'Arte 2017 "Saper fare connessioni"
#arcadeitalenti2017 #larsenaledeimestieri #GEMA2017 #chimajarno #vittorioveneto

Le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte sono un’iniziativa voluta dall’INMA di Parigi nel 2006, dopo che l’UNESCO nel 2003 ha definito il Mestiere d’Arte Patrimonio Culturale dell’Immateriale. Lo scopo è quello di promuovere e valorizzare la cultura dei mestieri d’arte al grande pubblico, attraverso iniziative dentro e fuori i laboratori artigiani, con l’intento di sensibilizzare le nuove generazioni sulle opportunità concrete che queste professioni possono offrire nel mondo del lavoro. Nel 2013 diventano iniziativa europea, coinvolgendo 8 Stati Europei. Nell’edizione 2016 sono 19 gli stati Europei che aderiscono all’iniziativa, tra cui l’Italia.
ARCA DEI TALENTI | II° Atto, L’Arsenale dei Mestieri, è un progetto di Fondo Plastico.

Ufficio Stampa
FONDO PLASTICO | Artigianato Tradizionale e Contemporaneo d’Eccellenza
Via strada Muson 2c – Asolo (TV)
T 0423.951725 M uff.stampa@fondoplastico.com
www.fondoplastico.com

domenica 29 gennaio 2017

Ripensare le parole

Ci sono giornate che costringono a ripensare le parole e a chiudere il cerchio su riflessioni iniziate da tempo...
Ho partecipato, come spettatrice, ai mondiali di para sci alpino a Tarvisio. Ci tenevo a vedere almeno una giornata di gare e gli atleti ai quali sono stati consegnati i manufatti che ho preparato in queste settimane.
Da tempo non uso più la parola 'handicappato' ma mi sono resa conto che anche 'disabile' è parola del tutto inadeguata per descrivere gli atleti che ho potuto ammirare.
Li descrivono meglio le parole 'diversamente abile'. C'è infatti una diversa abilità nel mettersi in gioco e scendere su una pista da sci se sei non vedente, senza l'uso delle gambe o con menomazioni agli arti.
Ci sono anzi diverse, al plurale, abilità... ho visto un grande coraggio, una grande capacità di rimanere in equilibrio, una grande determinazione, una grande sintonia con le proprie guide ma anche tanti sorrisi, gioia, tanti abbracci alla fine delle gare, il sostegno delle famiglie e delle squadre.
Guardando le gare mi sono chiesta un sacco di volte: 'ma come fanno?'
Mi sono risposta constatando le diverse abilità che hanno dimostrato e mi sono resa conto che questi atleti hanno anche un'abilità in più... una grande forza nel mettersi o rimettersi in gioco, ad esempio dopo un incidente, e che questa forza la devono tirare fuori ogni giorno nel ripensare la propria quotidianità e il proprio essere.
Li ringrazio per l'esperienza che mi hanno regalato che custodirò nel cuore.

giovedì 26 gennaio 2017

Il Gugjet dei Mondiali di Para Sci Alpino

In questi giorni sono iniziate le gare dei Mondiali di Para Sci Alpino a Tarvisio #icandoit #tarvisio2017.
E' con una certa emozione che guardo le foto degli atleti, delle loro gare e delle premiazioni nelle quali hanno con sé il gugjet che ho preparato in queste settimane.
E' arrivato il momento di pubblicare alcune foto di questo lavoro...
















sabato 14 gennaio 2017

Vietato dire non ce la faccio

Ci sono notti nelle quali pensieri ed emozioni non si fermano...
Ieri ho partecipato a Portopiccolo alla presentazione del libro 'Vietato dire non ce la faccio' di Nicole Orlando e alla presentazione ufficiale del Para Alpine Skiing World Championships di Tarvisio 2017... Nicole ne è la madrina ufficiale.
Sono stati momenti emozionanti grazie a Berti Bruss che ha condotto la presentazione e alle parole di Nicole.
C'è stata poi la presentazione dei Mondiali di Para Sci Alpino, degli sponsor e dei partners.
Emozionante sentire annunciare il gugjet che ho realizzato come 'gadget ufficiale dei mondiali'!
Sono veramente grata ai membri dell'associazione sportiva Sport X All - Hans Erlacher Team per avermi affidato questo lavoro.
Nel parlare del mio laboratorio di ceramica, ho sempre detto che sono riuscita a realizzare un sogno nel cassetto. Stanotte nel rincorrersi di pensieri ed emozioni, ho pensato ad un altro sogno nel cassetto che non si è mai realizzato che però aveva guidato la mia scelta universitaria. Sono laureata in Scienze dell'Informazione. Avevo iniziato a studiare informatica perché avrei voluto applicarla nella realizzazione di ausili per le persone diversamente abili. Durante gli ultimi anni di università però sono diventata assessore ai Servizi Sociali del comune di Pozzuolo del Friuli. Ho sempre creduto al valore della Politica, con la 'P' maiuscola, intesa come il momento più alto di partecipazione alla vita della comunità di un cittadino... in quel particolare momento della mia vita mi era stato chiesto di candidarmi e così l'impegno politico ha preso il sopravvento togliendo molte energie ai miei studi. In seguito ho lavorato per quindici anni nel campo dei servizi informativi di aziende sanitarie territoriali ed ospedaliere e ho anche frequentato un Master di un anno in Informatica Medica ma... diciamo che il cassetto dei miei sogni di studentessa non si è mai aperto.
Spesso, quando racconto il mio percorso, chi non mi conosce si stupisce pensando che abbia buttato via laurea e master e tanti anni di studio e di lavoro... io credo in realtà che abbiamo diversi talenti e che nella vita c'è un momento per ogni cosa.
Nei prossimi giorni a Tarvisio gareggeranno circa trecento atleti di trentun nazioni diverse. Molti di loro utilizzeranno ausili realizzati grazie alla ricerca e al lavoro di tante persone ed è affascinante pensare a cosa possa realizzare l'ingegno umano. 
Senza nessun rimpianto ma con grande soddisfazione penserò che a ciascuno di loro verrà consegnato a fine gara un manufatto che io ho realizzato mettendo in campo, qualche anno fa, altri talenti e nuove sfide.

giovedì 12 gennaio 2017

Inizio d'anno sotto la neve

L'anno inizia all'insegna del freddo... si fa giusto in tempo a rimettersi in piedi dall'influenza che la neve arriva in laboratorio.
Fiocca la neve e si preparano i manufatti che verranno donati a ricordo dei Campionati Mondiali di Sci Paralimpico che si terranno a Tarvisio.
Mentre scrivo il team dell'ASD Sport x All sta presentando ufficialmente la manifestazione nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia a Roma.
Dalle foto che stanno pubblicando sulla pagina Facebook  si intravedono i miei manufatti al tavolo delle autorità... Sono pezzi unici, scelti con la volontà di donare agli atleti delle trentun nazioni partecipanti un ricordo della montagna friulana e della sua tradizione.


domenica 20 novembre 2016

Aspettando il Natale...

In questo periodo non ho aggiornato il blog e me ne dispiace... di cose da scrivere ne avrei avute molte ma è anche vero che tante persone le ho incontrate dal vero e non in uno spazio virtuale, nelle diverse manifestazioni che mi hanno visto impegnata da settembre.
Ho incontrato centinaia di persone e di questo sono veramente grata. Come sono grata del fatto che chi si avvicina ai miei bottoni colga il lavoro che c'è dietro e, senza tante parole, la storia che li caratterizza e anche un po' la mia storia.
Nel periodo che ci avvicina al Natale ci sarà ancora la possibilità di incontrarci, questa volta nella mia regione. In settimana si è aggiunto anche l'invito a partecipare a Idea Natale e... quindi questi saranno gli appuntamenti dove ritrovarci:

- dal 24 al 27 novembre presso l'ente fiera di Udine per Idea Natale
- il 3 e il 4 dicembre a San Pietro al Natisone per Gesti Antichi per un Nuovo Natale... un appuntamento che si rinnova per far incontrare piccoli agricoltori e artigiani delle Valli del Natisone e del Friuli
- l'8 e l'11 dicembre ad Andreis  
- il 18 dicembre a Trieste in Piazza Barbacan per Barbacan Produce#10
e il 19 dicembre a Venezia per il Less Plastic Day